Archivi categoria: Novità

Francesco Petrarca e la sua ricezione europea


Atti del convegno Freie Universität
(Berlin, 9-10 novembre 2017),
a cura di Giovanni Cascio e Bernhard Huss

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2020, 302 pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-85-4

€ 60

 

INDICE GENERALE

G. Cascio – B. Huss, Premessa
M. Feo, Friede, Friede, Friede! Petrarcas Ruf an die Nachwelt
M. Berté, Le antiche biografie di Petrarca
M. Petoletti, Nuove considerazioni sulla biblioteca di Petrarca: le Epistulae di Ambrogio e le Res rusticae di Varrone
G. Perucchi, Fortuna dei postillati petrarcheschi. Giovanni Dondi, Plinio e Vitruvio
V. Fera, Problemi ecdotici ed esegetici delle postille nel ‘codice degli abbozzi’
F. Pich, Il «soggetto» tra «ragioni» e «divisioni». Movesi il vecchierel in alcuni commenti al canzoniere
B. Huss, Triumphi ambigui. Problemi ermeneutici nel commento ai Trionfi di Bernardo Ilicino
F. Mehltretter, Canzonieri di secondo grado. Il petrarchismo nelle stampe polifoniche del secondo cinquecento e del primo seicento
F. Rico, La tomba europea del Petrarca ‘philosophus’
G. Cascio, Aneddoti della fortuna del Liber sine nomine nel seicento francese e britannico
N. Mann, «petrarch pursued»: un saggio di petrarchismo inglese

Indice dei luoghi petrarcheschi
Indice dei manoscritti
Indice dei nomi

 

Per la biografia di Aldo Manuzio (1482-1496)

di Stefano Pagliaroli

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2021, 368 pp., tavv. XVI; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-86-1

€ 60

 

 

 

INDICE GENERALE

Premessa
Abbreviazioni bibliografiche
Lo scambio epistolare tra Aldo e Poliziano

Tra le avanguardie umanistiche degli anni Ottanta del Quattrocento
  Da Ferrara a Mirandola
  Manuzio a Mirandola e gli esordi del carteggio tra Pico e Poliziano
  Firenze, Mantova, Ferrara, Padova e Venezia: i primi anni Ottanta

La permanenza a Carpi
  La partenza di Pico per Pavia e di Manuzio per Carpi
  Pico da Carpi a Firenze nel 1484
  Manuzio a Carpi

Il nodo carpigiano nella biografia aldina
  Il testamento di Leonello II Pio del 7 settembre 1477
  Il «diploma» di cittadinanza a Carpi
  Girolamo Tiraboschi
  Eustachio Cabassi e Paolo Guaitoli
  Tra Carpi e Modena
  Francesco Tarquinio Superbi
  Hans Semper

I primi anni a Venezia
  Mercatura di manoscritti
  La prima edizione della grammatica latina manuziana
  La grammatica greca di Costantino Lascari
  La «dura provincia»

Epilogo

Indice delle tavole
Indice dei manoscritti e degli incunaboli
Indice dei nomi

Pascoli e la melica corale

di Maria Cannatà Fera

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2020, 184  pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-88-5

€ 30

 

 

 

INDICE GENERALE

Premessa

I. «Offrire all’Italia la lirica pindarica o corale»

II.  Terpandro Alcmane Stesicoro Ibico

  1. «L’educazione musica a Sparta»
  2. Il notturno di Alcmane
  3. «Il continuatore lirico dell’epopea Omerica»
  4. I «cidonii meli» di Ibico

III. Le «parole eterne» di Simonide

  1. Simonide ne I vecchi di Ceo?
  2.  Il poeta del pathos
  3. Poetica simonidea
  4. Il poeta ‘civile’

IV. Religiosità e pessimismo. Pindaro (e Bacchilide)

  1. Progetti incompiuti
  2. Religiosità panica e dionisiaca
  3. Pindaro ne I vecchi di Ceo
  4. Achille bambino e il «giovane genere umano»
  5. La Sicilia
  6. Pessimismo
  7. Cromatismo e mito

V. Tra critica, poesia e polemica. Bacchilide

  1. La scoperta
  2. Bacchilide ne I vecchi di Ceo
  3. Polemiche

VI. L’epinicio

 

APPENDICI

Appendice A. Materiali versori

  1. Terpandro
  2. Aspettando il nuovo Bacchilide

Appendice B. L’articolo bacchilideo

 

INDICI

Indice delle fonti d’archivio

Indice dei nomi

 

Studi medievali e umanistici, XVII

XVII (2019)

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2019, 350 pp.; 25 cm.
ISSN 2035-3774

€ 80

 

 

 

SOMMARIO

Giovanni Cascio, Ferreto Ferreti e Albertino Mussato in morte di Benvenuto Campesani
Monica Berté, Le postille apografe di Petrarca a Svetonio nel Par. lat. 5808
Paola De Capua, Magnificenza estense. Giovanni Toscanella e le nozze di Leonello d’Este con Maria d’Aragona
Rossella Bianchi, Poesia umanistica a Ferrara: Daniele Fini tra autobiografia e cronaca
Valerio Sanzotta, Per Ficino e Filone d’Alessandria
Aurelio Malandrino, Bartolomeo Gamba e un’inedita silloge di lettere petrarchesche volgarizzate. Con l’edizione della Dispersa 27
Daniela Gionta, «A lume di lanterna piccolina». La lezione etica e civile di Carlo Dionisotti

TESSERE
M. Bandini, Diodoro Siculo alla scuola di Manuele Crisolora
A. Rollo, Chrysolorina IV
C. Gazzini, Spigolature vaticane: nuovi testimoni degli Erotemata di Crisolora
P. Megna, Poliziano tra Giovenale e Sinesio: gli excerpta del ms. BNCF II I 99

Indice dei manoscritti e delle fonti d’archivio
Indice dei nomi

 

ABSTRACT

GIOVANNI CASCIO, Ferreto Ferreti e Albertino Mussato in morte di Benvenuto Campesani
The article deals with a collection of Latin poems concerning the death of Benvenuto Campesani, traditionally attributed to the poet and historian from Vicenza, Ferreto Ferreti. The author, on the basis of new manuscript evidence and through an overall reassessment of the structure of the corpus and the contents of the individual poems, demonstrates that five of the six items must be assigned to the famous tragedian Albertino Mussato. As a consequence of this reconstruction, the collection is revealed to be a correspondence in verse between these two leading figures of early 14 th c. Italian literature.

MONICA BERTÉ, Le postille apografe di Petrarca a Svetonio nel Par. lat. 5808
The paper focuses on a copy, Par. lat. 5808, from a manuscript owned and annotated by Petrarch. In particular, the new apograph partially transmits the marginalia from the Oxford manuscript, Exeter College, 186, containing Suetonius’ De vita Caesarum and Ausonius’ Monosticha. Through an examination of this Parisian manuscript the A. identifies the copyist as well as date and place of the transcription, which probably occurred while Petrarch was still alive and with his approval. In addition, the article publishes all of the marginal notes which are transmitted in Petrarch’s original which is now mutilated, although it is not possible to establish with certainty the occurring of every annotations in the autograph manuscript.

PAOLA DE CAPUA, Magnificenza estense. Giovanni Toscanella e le nozze di Leonello d’Este con Maria d’Aragona
The paper illustrates a hitherto unpublished and almost unknown testimony of the long and opulent feasts for the wedding of Leonello d’Este and Maria d’Aragona, celebrated in Ferrara in April 1444: it’s a letter from the humanist Giovanni Toscanella, then secretary of Borso, to the best known friend Giovanni Aurispa, which sheds new light on the historical, artistic and cultural aspects of life at the Este court. In the Appendix, Toscanella’s letter is critically edited and translated into Italian.

ROSSELLA BIANCHI, Poesia umanistica a Ferrara: Daniele Fini tra autobiografia e cronaca
By editing and illustrating a selection of poems by the Ferrara humanist Daniele Fini, who collected them together with those of his friends in the autograph workbook Ferrara BCA cl. I 437 (of which the A. has already provided a detailed description in SMU 16, 2018, 169-206), the article highlights the typology of contents, forms and aims of Fini’s poetic production. It also adds new elements to the author’s biography and constitutes a useful contribution to the cultural environment in which he worked, as well as to some episodes in the history of Ferrara during the first half of the sixteenth century.

VALERIO SANZOTTA, PER Ficino e Filone d’Alessandria
Philo of Alexandria plays a central role in the Renaissance attempt at conciliating Platonic philosophy and the Bible. After a survey of Philo’s manuscript tradition, this paper particularly focuses on Marsilio Ficino, who made a large use of Philo, especially in his Compendium in Timeum, where he inserted two long quotations from De opificio mundi and De plantatione. Ficino aimed specifically at underlining the consonance of the cosmology in Plato’s Timaeus with the biblical account. Moreover, the textual features of both quotations allow us to identify the manuscript used by Ficino, now in the Laurenziana Library of Florence. Brought to Italy from Constantinople in 1427 by Francesco Filelfo, who sold it to Lorenzo de’ Medici before 1481, Philo’s codex was consulted by Ficino in Lorenzo’s private library, where also Poliziano, who left some marginal notes, might have had access on it.

AURELIO MALANDRINO, Bartolomeo Gamba e un’inedita silloge di lettere petrarchesche volgarizzate. Con l’edizione della Dispersa 27
The article deals with the manuscript It. XI 197 (= 7600), held by the Marciana Library (Venice). The codex is written by the 19 th century scholar Bartolomeo Gamba and consists in the draft of a miscellany of Italian translations from Petrarch’s Lettere disperse. After describing the manuscript, the paper focuses on the Latin text of the Disp. 27 (= Var. 26) and compares it with the unpublished translation by Giovanni Antonio Moschini, which is included in the codex, and with the one made by Giuseppe Fracassetti. In the Appendix, an unknown Gamba’s letter to Domenico Rossetti is edited.

DANIELA GIONTA, «A lume di lanterna piccolina». La lezione etica e civile di Carlo Dionisotti
This article highlights the content and the context of the commemoration for Don Giuseppe De Luca, written by Carlo Dionisotti in 1962. Published in three different versions over the years, this text played a pivotal role in Dionisotti’s literary, political and civil vision: in 1967, he even planned to include it, as the final essay, in his most prominent collection, Geografia e storia della letteratura italiana. An Appendix contains the first version, published on the Vatican newspaper «L’Osservatore Romano» (16-17 April 1962).

M. BANDINI, Diodoro Siculo alla scuola di Manuele Crisolora
This paper places a new manuscript, Vat. gr. 996 of Diodorus Siculus, among the Greek manuscripts brought by Manuel Chrysoloras to Florence in 1397. It also suggests the attribution of Laur. 70, 16 and other manuscripts to Roberto de’ Rossi, one of the first Italian pupils of Chrysoloras.

A. ROLLO, Chrysolorina IV
This article provides a description of new manuscripts of Chrysoloras’ Erotemata and discusses some readings of the critical edition of this grammar’s original text, confirming or correcting them.

C. GAZZINI, Spigolature vaticane: nuovi testimoni degli Erotemata di Crisolora
This contribution presents four documents of the Apostolic Vatican Library, which are relevant to the history of the transmission and reception of Manuel Chrysoloras’ Erotemata. So far unknown and described here for the first time, the fifteenth-century manuscripts Vat. gr. 2145 and 2267 are two witnesses to the compendium of Chrysoloras’ grammar. The two factitious codices Vat. gr. 2300 and 2275, by contrast, preserve hitherto unknown evidence for yet other versions: the former a new autograph fragmentary copy of the Erotemata’s abridged redaction by Sozomenus of Pistoia, and the latter a previously unrecognized rewriting of Chrysoloras’ grammar, which is here attributed to Ambrogio Traversari.

P. MEGNA, Poliziano tra Giovenale e Sinesio: gli excerpta del ms. BNCF II I 99
This paper shows how Angelo Poliziano was the first to identify a locus parallelus from Synesius’ correspondence (Ep. 5) in his exegesis of Iuv. 13, 162-63, but his intuition remained unknown until the XIX th century. It also focuses on Poliziano’s excerpta from Synesius’ works in the ms. BNCF II I 99 and on its manuscript sources, thus enlightening some aspects of Synesius’ reception in the XVth century.

 

 

Eleggere il pontefice. Adriano VI tra politica e retorica

di Paola de Capua

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2020; 285 pp.
ISBN 978-88-87541-87-8

€ 45

 

 

 

INDICE GENERALE

Premessa

Abbreviazioni bibliografiche

I. L’elezione di Adriano VI

II. Arnaldo de Velasco e la questione del primato romano

III. I timori della curia: la lettera di Jacobus Lopis Stunica

IV. I due libelli di Battista Pizzacari

V. La voce di un professore di teologia: Cipriano Benet

VI. Post mortem pontificis. Il ritratto di Cristoforo Batti

TESTI
Arnaldo de Velasco, Exhortatio
Jacobus Lopis Stunica, Epistola
Battista Pizzacari, Oratio ad Romanos
Battista Pizzacari, Epistola exhortatoria
Cipriano Benet, Hortatoria vehemens
Cristoforo Batti, Vita Adriani VI

INDICI
Indice delle fonti manoscritte
Indice dei nomi

 

Petrarca ‘protestante’. Prime ricerche

di Giovanni Cascio

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2020, 228  pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-74-8

€ 40

 

 

 

INDICE GENERALE

Premessa

I. Prologo a una ricezione inquieta

II. Petrarca il progetto di Pier Paolo Vergerio

III. Alla ricerca di precursori della riforma. Il catalogo di Mattia Flacio

IV. Dal Petrarca spirituale al Petrarcha redivivus

V. Tra Jakob Heerbrand e Sigmund Ernhoffer abbreviazioni bibliografiche e edizioni di riferimento

Indice dei luoghi petrarcheschi
Indice dei manoscritti
Indice dei nomi

 

 

 

Breve ma certa e veridica notizia delle fondazioni de’ conventi de’ Cappuccini della Provincia di Messina

Bonaventura SemInara da Troina
a cura di
Giuseppe Lipari e Fiorenzo Fiore

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2020, 694 pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-68-7

€ 90

 

 

INDICE GENERALE

Introduzione

Libro Primo
Breve racconto delle fundazioni, mutazioni e renovazioni delli venerabili conventi de’ reverendi padri cappuccini della Provincia di messina. Composto dal reverendo padre fra Paulo da Catania sacerdote cappuccino ed accresciuto dal molto reverendo padre fra Buonaventura da Troyna predicatore cappuccino

Libro secondo
Annotazione de’ Capitoli generali della Religione delli padri cappuccini, de’ luoghi ed anno che furono celebrati e delli nomi d’essi ministri generali in detti Capitoli eletti

Libro Terzo
Relazione delli Capitoli provinciali celebrati nella Provincia di sicilia, prima che si dividesse in tre Provincie; e de’ Provinciali in essi Capitoli eletti et anche doppo la divisione

Libro Quarto
Nota de’ frati defunti della Provincia di messina, cominciando dal 1603 colle coriosità che seguono

 

Appendice
Repertorio bio-bibliografico dei Frati Cappuccini
La biblioteca di Padre Bonaventura [Seminara] da Troina
Toponomastica glossario

 

Indice degli autori

 

Storiografia umanistica. II

CULTURA, PROPAGANDA, RIFLESSIONE POLITICA
NELL’ITALIA PADANA TRA XIV E XV SECOLO

di Giacomo Ferraù
a cura di Paola de Capua, Vincenzo Fera,
Daniela Gionta,  Caterina Malta, Susanna Villari

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2019,  X+350 pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-80-9

€ 40

 

SOMMARIO

Cultura umanistica e civiltà signorile
Un intellettuale ‘repubblicano’ e il problema storico della monocrazia: Coluccio Salutati
Umanesimo signorile e cultura lombarda fra Tre e Quattrocento
Giovanni Manzini tra cultura petrarchesca e lode del principe
Cultura umanistica e iniziativa signorile: Antonio Loschi
Tentativi di speculazione politica signorile: il De Republicadi Uberto Decembrio
Storia e politica in Andrea Biglia alla fine del progetto visconteo
Cultura signorile a Padova presso gli ultimi Carraresi
Giovanni Conversini: critica della corte e riflessione sui valori monocratici
Il Vergerio carrarese tra precettistica e storiografia
Epilogo

Indice delle fonti manoscritte
Indice dei nomi

Storiografia Umanistica. I

SCRITTI (1967-2012)

di Giacomo Ferraù
a cura di Paola de Capua, Vincenzo Fera,
Daniela Gionta,  Caterina Malta, Susanna Villari

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2019,  XIV+666 pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-80-9

€ 80

 

SOMMARIO

Vincenzo Fera, Storiografia, ninfa gentile
La «Magna Curia» negli antichi commenti danteschi
Il commento all’Inferno di Guiniforte Barzizza
L’elegia In violas di Angelo Poliziano
La storiografia del ’300 e ’400
La vicenda culturale siciliana nel Quattrocento
I Commentari di Pio II
Le Commentationes florentinae de exilio
La Historia urbis Mantuae Gonzagaeque familiae
Mentalità e vicende religiose nella cronachistica dell’età normanna
Gian Giacomo Adria: un umanista siciliano
Il De rebus ab Alphonso primo gestis di Bartolomeo Facio
Per la cultura umanistica di Machiavelli: i principati felici
Mestieri, lavoro e professioni nella Calabria medievale: le fonti letterarie
La storiografia come ufficialità
Politica e cardinalato in un’età di transizione: il De cardinalatu di Paolo Cortesi
Gli opuscoli militari di Belisario Acquaviva
Riflessioni per una storia della cultura sveva
Il sistema dell’esemplarità nel De cardinalatu di Paolo Cortesi
La prima ricezione del ‘Mondo nuovo’ nella cultura dell’umanesimo
Riflessioni teoriche e prassi storiografica in Annio da Viterbo
I diari di viaggio a Roma, Napoli e in Padania di Angelo Maria Bandini
Nota sulla ‘filologia’ di Annio da Viterbo
Proposta storiografica e percorsi esemplaristici in volgarizzamenti ed epitomi per i re aragonesi di Napoli
Esemplarità platonica ed esperienza viscontea nel De republica di Uberto Decembrio
Valla e gli Aragonesi
Medievali e moderni nel De cardinalatu di Paolo Cortesi
Traiettoria mediterranea di Nicolò Scillacio

Indice delle fonti manoscritte
Indice dei nomi

I dintorni di Milano

di Antonino Antonazzo

Messina, Centro Internazionale di Studi Umanistici, 2020, 184  pp.; 25 cm.
ISBN 978-88-87541-77-9

€ 30

 

 

 

 

Scritto da Verga per la miscellanea Milano 1881 di Giuseppe Ottino, nell’alveo delle celebrazioni dell’Esposizione nazionale, il bozzetto I dintorni di Milano è rimasto ai margini dell’attenzione degli studiosi. Sullo sfondo dell’importante iniziativa editoriale, di cui si ricostruisce la storia, il carattere di questo piccolo scritto d’occasione trova ora il meritato rilievo. Prendono corpo i rapporti col contiguo bozzetto di Luigi Capuana e si precisano i termini del radicamento nel filone delle cosiddette ‘Impressions de voyage’. Adeguatamente riposizionato all’interno del sistema dell’autore, rivela molti aspetti della riflessione letteraria che intorno al problema teorico e tecnico della ‘descrizione’ lo scrittore siciliano andò sviluppando in quella sua felicissima stagione creativa a cavallo tra il 1880 e il 1881, tra Vita dei campi e I Malavoglia

INDICE GENERALE

Premessa

I. La cornice editoriale: Milano 1881

II. Il dittico Capuana-Verga

III. Il bozzetto verghiano e la letteratura di viaggio

IV. Nell’officina del 1880

I Dintorni di Milano

Nota editoriale

Testo

INDICI

Indice dei manoscritti e delle fonti d’archivio
Indice dei nomi